CHERATOCONO

 

CHE COS’È IL CHERATOCONO

chratocono-causeIl Cheratocono è una distrofia della cornea che ha carattere degenerativo e può colpire uno o, più frequentemente, entrambi gli occhi. La cornea affetta da cheratocono si assottiglia e si deforma verso l’esterno, tanto che la superficie oculare trasparente tende ad assumere la tipica forma a cono.

Questa deformazione si traduce in un un abbassamento dell’acutezza visiva, che si manifesta sotto forma di astigmatismo irregolare. La curvatura della cornea infatti modifica il suo stesso potere refrattivo e il paziente non è più in grado di mettere a fuoco correttamente gli oggetti né da vicino né da lontano. Per questo motivo, spesso, il cheratocono viene scambiato per una forma di miopia associata ad astigmatismo.

COME SI PRESENTA IL CHERATOCONO:

Il cheratocono può presentarsi in diverse forme. La prima, discreta e relativamente stabile, è chiamata cheratocono frusto. La seconda, più grave, è degenerativa e provoca un tipo di affezione bilaterale che può portare fino al trapianto di cornea.

Vision Future è in grado di proporre ai propri pazienti affetti da cheratocono diversi tipi di trattamento, che variano in funzione dello stadio di evoluzione in cui si presenta la malattia.

CAUSE DEL CHERATOCONO:

Purtroppo la medicina non ha ancora scoperto le cause che portano all’insorgenza del cheratocono. Gli studi effettuati indicano che il cheratocono può manifestarsi  per una o più delle seguenti cause:

  1. una deformazione congenita della cornea dovuta ad un mutamento genetico. Circa il 7% dei pazienti affetti da   cheratocono hanno una storia familiare di presenza dello stesso .
  2. un trauma dell’occhio ripetuto nel tempo, per esempio strofinare eccessivamente gli occhi oppure usare lenti a contatto per cheratocono piu’ore del dovuto  per troppi anni;
  3. certe malattie degli occhi tipo  la retinite pigmentosa,  la cheratocongiuntivite allergica o la retinopatia del prematuro
  4. altre malattie  come, la sindrome di Down, il morbo di Addison. la Amaurosi congenita di Leber e l’osteogenesi imperfetta

GLI STADI DELL’EVOLUZIONE

L’evoluzione del cheratocono può essere classificata in 4 stadi:

  • Stadio 1. Grazie all’utilizzo di correzioni ottiche come gli occhiali, le lenti a contatto morbide o semi rigide, il paziente riesce a mantenere un’acutezza visiva soddisfacente. A questo stadio, Vision Future è in grado di stabilizzare il cheratocono attraverso l’innovativa tecnica para chirurgica del Cross-Linking (CXL).

 

  • Stadi 2 e 3. In queste fasi l’astigmatismo irregolare ha preso il sopravvento e le correzioni ottiche tradizionali sono spesso inefficaci. La terapia che Vision Future propone ai propri pazienti l’inserimento di anelli intracorneali che hanno come scopo di distendere la cornea nella sua parte centrale, favorendo il ritorno alla naturale forma sferica e quindi la correzione della miopia e dell’astigmatismo indotti dal cheratocono.

 

  • Stadio 4. La cornea ha sofferto enormemente e oltre ad avere subito una deformazione irreversibile, ha anche perduto una parte della sua trasparenza. A questo stadio non esistono altre terapie al di fuori del trapianto di cornea.