Cause, lacrimazione e rimedi

A chi non è mai capitato di soffrire improvvisamente di bruciore agli occhi? Dopo ore davanti allo schermo del computer o all’improvviso, magari in concomitanza con difetti visivi, gli occhi si arrossano, iniziano a bruciare e la lacrimazione aumenta. Quali sono le cause più comuni di questo fastidio?

Mi bruciano gli occhi: quali possono essere le cause?

Il bruciore agli occhi è un sintomo piuttosto diffuso e le cause che portano al suo insorgere sono davvero molteplici.

– Sostanze irritanti e fattori empirici

Le più banali sono quelle legate a fattori empirici, quali sostanze irritanti o situazioni ambientali.
Le sostanze irritanti possono essere di diversi tipi: esempio molto comune è quello del make-up, che a volte può essere troppo aggressivo per i nostri occhi e mascara, matite e ombretti possono diventare la causa di fastidiosi bruciori agli occhi. Anche i fattori ambientali non sono da sottovalutare: gli ambienti molto polverosi tendono a influire sulla salute dei nostri occhi favorendo i corpi esterni, mentre quelli troppo secchi inficiano l’idratazione del bulbo, portando con sé irritazioni. A volte, infine, può trattarsi di effluvi di sostanze chimiche in ambienti chiusi: liquidi comuni come candeggina e sostanze acide possono emanare odori così forti da influire sui nostri occhi e farli arrossare, bruciare e lacrimare.

– Stanchezza

Un’altra motivazione molto comune del bruciore agli occhi è quella legata alla vista stanca dovuta all’esposizione troppo lunga agli schermi di computer, tablet e smartphone: dopo ore di concentrazione sui suddetti schermi, il sistema visivo si irrita e gli occhi bruciano e si arrossano.

– Lenti a contatto

Le lenti a contatto sono veri e propri corpi estranei che applichiamo sulla nostra cornea; non è raro che esse sfreghino sul bulbo oculare e creino irritazione, con conseguente arrossamento, bruciore e aumento della lacrimazione. La possibilità di bruciore agli occhi aumenta con l’aumentare del tempo per cui si indossano le lenti.

– Infezioni alle vie respiratorie

L’apparato respiratorio è fortemente legato a quello visivo; per questo motivo non è raro che infezioni alle vie respiratorie, quali tosse e raffreddore, influiscano anche sullo stato dei nostri occhi. Bruciore agli occhi e influenza sono spesso collegati.

– Allergie stagionali

Le allergie stagionali sono una piaga comune a molti: legate ai pollini che le piante rilasciano nell’aria in primavera, questi disturbi portano con sé problemi respiratori, quali starnuti e naso intasato. Non manca anche in questo caso il bruciore agli occhi.

– Congiuntivite allergica e batterica

Altra causa comune del bruciore agli occhi può essere la congiuntivite: questa fastidiosa infezione della congiuntiva, la membrana che protegge palpebra e bulbo, può essere scatenata sia da infezioni batteriche, sia da reazioni allergiche. Chi ne è affetto presenta bruciore agli occhi, arrossamento e aumento della lacrimazione, oltre a secrezioni purulente e acquose in caso sia di tipo virale.

– Sindrome dell’occhio secco

Non fatevi spaventare dal nome: la sindrome dell’occhio secco è un disturbo piuttosto comune. Conosciuta anche col nome di cheratite, è una patologia che vede la disidratazione cronica della cornea e la successiva irritazione dell’occhio. Si tratta anche in questo caso di un disturbo che può provocare arrossamento e bruciore degli occhi.

– Blefarite

La blefarite è un’infiammazione del bordo ciliare della palpebra ed è spesso legata alla congiuntivite. Tra i suoi sintomi troviamo proprio bruciore agli occhi, arrossamento, prurito e formazione di crosticine intorno agli occhi.

Il bruciore agli occhi e la lacrimazione

Vi bruciano molto gli occhi e lacrimate di continuo e più del necessario? Non vi preoccupate, è piuttosto normale: il bruciore agli occhi, come abbiamo visto nelle cause più comuni qui sopra, spesso è dovuto a stanchezza o irritazione della cornea. Il nostro sistema oculare è fatto in modo da reagire ai disturbi dell’occhio, tra cui anche stanchezza e irritazioni, attivando le ghiandole lacrimali per far sì che secernano il loro liquido altamente salino per mantenere il bulbo idratato e lavare via eventuali corpi estranei. Si tratta quindi di un avvenimento totalmente normale quando abbinato a bruciore e rossore.

I rimedi per alleviare il bruciore agli occhi

Il primo consiglio, da specialisti nella cura dell’occhio, è quello di rivolgervi a un medico oculista per una visita approfondita e togliere ogni dubbio sulle cause scatenanti del bruciore agli occhi, soprattutto se persistente nel tempo. Il medico saprà indirizzarvi anche nei rimedi per cudiagnorare il vostro disturbo, soprattutto nel caso in cui il disturbo sia di origine allergica o batterica e vi sia quindi bisogno di una cura a base di antistaminici o altri medicinali.

Esistono tuttavia alcuni rimedi comuni che possono alleviare il fastidio in attesa di un riscontro medico. In caso di bruciore agli occhi dovuto a cause comuni, il consiglio è quello di lavarli con acqua fresca e pulita, in modo da sciacquare via eventuali impurità. Sono inoltre consigliati anche gli impacchi, rimedio naturale più in voga, sia di semplice acqua fresca e pulita, sia con camomilla. Un ulteriore consiglio è quello di utilizzare lacrime artificiali.

Ti potrebbero interessare anche:

Share This