La notte è il momento del riposo, della rigenerazione e del riequilibrio: per questo motivo è importante fare il possibile per trascorrere questo tempo al meglio, e per trarne il massimo del beneficio. A partire da quello che viene apportato agli occhi, quando si trascorrono delle ore di sonno sereno, e che innegabilmente ha un effetto globale sul nostro corpo. Perché è importante non dimenticarlo: tutto è collegato, e una patologia degli occhi potrebbe scatenare, di riflesso un altro disturbo. E viceversa.

Come creare, quindi, l’ambiente in grado di conciliare un sonno ristoratore? Il primo passo potrebbe essere spegnere la luce, e dormire al buio.

Perché dormire al buio fa bene agli occhi?

Tenere lontane dagli occhi fonti luminose – soprattutto le dannosissime luci blu di cellulari e schermi TV – permette agli occhi di riposarsi davvero. Il risultato di un sonno non disturbato? Una vista protetta, e che non viene sollecitata inutilmente.

Dormire in assenza di luce è importante soprattutto per chi trascorre, durante la giornata, lunghe ore davanti al pc. Ma come fare per dormire al buio, se magari il tuo partner preferisce la luce o le finestre della camera non possono essere schermate completamente?

Semplice: utilizza una mascherina, per beneficiare dei vantaggi del dormire al buio, anche quando la situazione non te lo permetterebbe.

Dormire in assenza di luce fa bene non solo agli occhi

Visto che l’alternanza di luce e buio ha una grandissima influenza sui ritmi sonno-veglia, è facile comprendere come questo sia in grado di riflettersi su tutto l’organismo. La luce, attraverso la retina, manda impulsi al cervello e potrebbe facilmente interferire con la secrezione di melatonina, il cosiddetto ormone del sonno, che ha anche il potere di proteggere da svariate patologie. Primo fra tutti il diabete di tipo 2, visto che questo ormone contribuisce al mantenimento del livello di zuccheri nel sangue. Secondo le ultime ricerche scientifiche sembra che basti trascorrere una notte in una stanza, anche debolmente illuminata, per innalzare il livello di insulino-resistenza.

Possibili conseguenze del non dormire al buio? Disturbi dell’umore e predisposizione a sviluppare depressione, a causa di uno squilibrio dei ritmi dell’orologio biologico che, inoltre, interrompe la risposta del sistema immunitario.

Ma i danni non si fermano qui, visto che la mancata abitudine di dormire al buio potrebbe avere anche altri effetti. La scienza, infatti, lo conferma: alterare i ritmi sonno-veglia non dormendo al buio ha un effetto negativo anche sul metabolismo, e questo può portare facilmente ad aumento di peso, e difficoltà a mantenere il proprio peso forma. La causa? Le interruzioni ormonali che modificano il meccanismo biologico che controlla il nostro appetito.

Share This