Le lenti a contatto morbide, oggi, sono le più diffuse fra gli utilizzatori: merito della loro comodità, probabilmente, e del fatto che sono prodotte con materiali sempre più all’avanguardia, queste lenti sono realmente versatili, e perfette in moltissime situazioni.

Ma come scegliere le giuste lenti a contatto morbide, come trovare quelle più adatte ai propri occhi e al proprio utilizzo?

Innanzitutto è importante considerare alcuni fattori, ma quello fondamentale è uno…

Che utilizzo fai delle lenti a contatto morbide?

Solitamente indossi gli occhiali da vista, e riservi l’uso delle lenti a contatto a occasioni speciali? In questo caso la soluzione migliore potrebbe essere di optare per delle lenti a contatto morbide giornaliere, che non hanno bisogno di manutenzione e cura, perché sono monouso e vanno gettate a fine giornata.

Sono molto adatte, ad esempio, per attività all’aria aperta, per chi non possiede occhiali da sole graduati: basta indossarle nei momenti in cui si sa che si trascorrerà del tempo all’esterno, per poi gettarle alla sera, prima di tornare alla propria montatura di fiducia.

Per chi, invece, prevede un utilizzo più frequente delle lenti a contatto morbide, una soluzione intelligente – anche dal punto di vista del risparmio economico – è sicuramente decidere di acquistare delle lenti a contatto morbide quindicinali o mensili.

Queste lenti, più spesse e resistenti di quelle giornaliere, una volta rimosse vanno riposte con cura all’interno dell’apposito contenitore, immerse nella soluzione unica che le disinfetta e conserva.

Ma per quale optare, fra le due soluzioni di lenti a contatto morbide?

Le lenti quindicinali sono ottime per chi ha sempre utilizzato quelle giornaliere, e desidera passare a un prodotto più duraturo ma comunque sottile e confortevole. Le mensili sono perfette, invece, per chi indossa lenti a contato almeno 5 giorni su 7, e ha magari l’occhio già abituato alla sensazione di lente un filo più spessa, ma comunque morbida e in grado di garantire un’ottima dose di comfort.

Perché sceglierle

Le lenti a contatto morbide sono le più diffuse proprio perché adatte a molteplici situazioni e necessità: Il loro essere composte dai polimeri flessibili di idrossietilmetacrilato al silicone, spesso con proprietà idrofile e quindi composti sino all’80% da acqua, le rende poi davvero perfette per ogni tipologia di occhio, anche quello più sensibile e reattivo.

Dopo la lente a contatto

A seconda della frequenza d’utilizzo delle lenti a contatto, queste possono avere un costo anche decisamente importante, da non trascurare. Perché, allora, non pensare di effettuare un’operazione di correzione dei difetti visivi – dalle ametropie a altre patologie della vista – in grado di risolvere il problema una volta per tutte? Scopri il costo degli interventi oculari operati nella nostra clinica, e contattaci per maggiori informazioni.

Share This