Gli occhi possono essere irritati per moltissimi motivi diversi: allergie, polvere e stress dovuto alle tante ore trascorse davanti allo schermo del pc… Cosa fare, allora, quando sono irritati, per dare loro sollievo? Come prendersene cura, nel modo giusto, a seconda delle situazioni?

Le cause degli occhi secchi

Alla base di questa problematica, come dicevamo, potrebbero esserci tantissime ragioni diverse: la congiuntivite, ad esempio, oppure irritazioni di natura non batterica o allergica, come la Occhi Rossi.

Quando non è dovuta a infezioni o allergie, questa irritazione può essere la conseguenza di cattive abitudini quali la tendenza a tenere le lenti a contatto troppo a lungo o l’esposizione prolungata allo schermo, oppure un trauma, anche legato alla presenza di un corpo estraneo.

Anche la Blefarite o infiammazione delle palpebre è un’altra condizione abbastanza comune e che può risultare in occhi irritati. Più conosciuta con il nome di orzaiolo, questa infiammazione causa la comparsa di sintomi quali bruciore, lacrimazione eccessiva e colore rosso.

Sforzi molto la vista, magari lavorando tantissime ore davanti allo schermo di un pc, e pensi che possa essere questa la causa dei tuoi occhi irritati? Abbiamo un paio di rimedi perfetti per aiutarti in questa situazione.

Sciacqui calmanti, 100% naturali

Una buona soluzione per affrontare la problematica degli occhi irritati consiste in un approccio super naturale, a base di camomilla e malva. Basta far riposare un cucchiaino di mix di erbe in una piccola tazza di acqua calda, che andrà poi lasciata raffreddare prima di essere usata. Come? Facendo degli sciacqui agli occhi 2 volte al giorno. Idealmente la mattina appena svegli e la sera, prima di andare a dormire.

A volte basta un piccolo aiuto

Gli occhi irritati a volte sono risultato di una mancanza di idratazione, e ovviare al problema potrebbe rivelarsi più facile di quanto non si possa credere. Spesso, infatti, basta adottare dei piccoli trucchi per “sbloccare” i dotti lacrimali, e aiutarli a produrre la parte oleosa delle lacrime che umettano e si prendono cura dell’occhio, evitandogli di seccarsi eccessivamente.

Basta tenere in posa sugli occhi, per 10 minuti, dei panni imbevuti di acqua calda.

Non dimenticare l’umidità degli ambienti

A volte si potrebbe trascurarlo, ma l’umidità degli ambienti è un aspetto molto importante. Quando si rimane a lungo in luoghi con riscaldamento alto, raffreddati con aria con aria condizionata e ventilatori, infatti, si potrebbero avvertire fastidi a livello degli occhi, perché ne è stata minata la naturale umidità.

Share This