Stanchezza, senso di pesantezza e fastidio: sono solo alcuni dei sintomi correlati agli occhi gonfi che è possibile risolvere una volta per tutte con piccoli accorgimenti. Se lo scopo è liberarsi del ristagno di liquidi nella zona delle palpebre è però importante, prima di tutto, scoprire la causa del fenomeno. In modo da poter trovare, poi, il rimedio migliore e risolvere il problema alla radice.

5 rimedi naturali contro gli occhi gonfi

Ci sono comunque delle buone prassi, e dei piccoli segreti, che possono rivelarsi preziosi in caso di occhi gonfi, qualunque sia la causa.

  • Hai mai pensato, ad esempio, di fare dei lavaggi con acqua fredda e oli essenziali, ottimi soprattutto in caso di infiammazione dovuta a batteri o virus? Gli oli essenziali più consigliati sono quelli di camomilla, dal grande potere lenitivo, e quello di tea tree, fortemente antibatterico. Pe prendersi cura degli occhi gonfi basta sciogliere 3 gocce di olio essenziale in mezzo litro di acqua naturale o demineralizzata. Utilizzando uno spray si provvede poi a spruzzare questa acqua, idealmente fredda, sugli occhi chiusi. Infine asciugare con una garza, un dischetto di cotone o un panno di cotone ben pulito.
  • Un impacco di acqua e sale può svolgere una doppia funzione: drenare gli eventuali liquidi accumulati nella zona della palpebra che causano gli occhi gonfi e disinfettare la pelle, in caso la ragione del gonfiore sia un’infiammazione di tipo batterico. Realizzarlo è semplicissimo: basta sciogliere mezzo cucchiaino di sale fine in mezzo litro di acqua calda, lasciare intiepidire e poi immergere delle garze, che andranno poi strizzate e posizionate sulle palpebre chiuse. Il sale potrebbe bruciare se messo a contatto diretto con gli occhi già sensibilizzati: è importante, quindi, procedere con cautela.
  • Un’alternativa dolce? Bustine del the e infusi di camomilla, come consigliavamo anche nel caso dei rimedi adatti agli occhi stanchi.

  • L’aloe vera è da sempre un preziosissimo alleato della salute e della bellezza, e anche per quanto riguarda il trattamento degli occhi gonfi non è da meno. Gli impacchi di aloe vera sono battericidi e lenitivi, permettono di disinfettare ed eliminare prurito e gonfiore, aiutando anche nell’assorbimento di edemi ed ematomi. La materia prima migliore? Il gel puro biologico di aloe vera, meglio ancora se fresco (ottima l’idea di conservare il tubo di gel in frigorifero), con il quale impregnare una garza o un dischetto di cotone da posare sull’occhio gonfio, chiuso. Lasciare agire finché questo non diventa tiepido, dopodiché rimuoverlo e sciacquare l’occhio con poca acqua.
  • Il trucco storico, tramandato anche dalle nonne a partire dalla notte dei tempi? Due fettine di cetriolo, meglio ancora se provenienti da un cetriolo che era stato tenuto nel frigorifero, aiutano a conferire alla pelle attorno agli occhi e alle palpebre un aspetto riposato, grazie alle sue proprietà lenitive e rinfrescanti.

Ti potrebbero interessare anche:

Share This