Se indossiamo le lenti a contatto la salute dei nostri occhi parte anche dalla cura che dedichiamo a loro: per questo è importante scegliere la giusta soluzione per lenti a contatto, e capire quale è meglio usare. Hai bisogno di chiarezza in merito all’argomento? Leggi questo articolo per saperne di più.

Tante tipologie di soluzioni, tanti usi

Potrebbe risultare difficile capire verso cosa orientarsi perché il panorama delle soluzioni per lenti a contatto è quanto mai ampio e variegato. Il modo migliore per capire quale soluzione per lenti a contatto usare, però, inizia comprendendo di cosa abbiamo bisogno.

La soluzione unica

Regina indiscussa di praticità, la soluzione unica è la più semplici da utilizzare, visto che basta un solo prodotto per pulire, disinfettare, risciacquare e conservare le lenti. Perfetta anche in viaggio, nei formati più compatti che rientrano nei 100ml, è il vero must have per i portatori di lenti a contatto con una vita attiva e sempre di corsa.

La soluzione a base di perossido

Sebbene questa sia da molti considerata la soluzione migliore per la pulizia delle lenti, soprattutto per chi è soggetto ad allergie, la soluzione a base di perossido richiede molta attenzione.
Poiché il perossido va neutralizzato prima che venga a contatto con gli occhi, ogni flacone viene infatti venduto con una speciale custodia per lenti, dotata di un anello di platino che neutralizza il perossido dopo un lasso di tempo di circa otto ore.

E se il perossido entrasse in contatto con l’occhio? Rimuovere subito la lente, risciacquare l’occhio con della soluzione salina sterile e contattare il proprio ottico.

Soluzione per lenti rigide

Ideate antecedentemente alle lenti a contatto morbide, le lenti a contatto sono ancora oggi in circolazione, disponibili nella versione annuale. A differenza delle lenti a contatto morbide, queste lenti non contengono acqua, sebbene risultino straordinariamente traspiranti grazie al loro naturale scambio lacrimale.

Il contro? Richiedono una diversa pulizia e conservazione e, di conseguenza, un’apposita soluzione. Che pulisca, disinfetti e conservi queste lenti gas permeabili, eliminando efficacemente tutte le tracce di batteri o sporco che si accumulano sulle lenti durante il giorno.

E la soluzione salina?

La soluzione salina ha un uso molto specifico. Non ha lo scopo, infatti, di pulire, disinfettare o conservare le lenti, ma serve semplicemente a risciacquare le lenti a contatto dopo la pulizia con una delle soluzioni per lenti menzionate sopra. La sua formula delicata, con acqua salata, la rende indispensabile per chiunque abbia occhi particolarmente sensibili.

In conclusione, alcuni buoni consigli

Mantenere le lenti a contatto pulite e gli occhi sani è facile quando si sa come fare, e quando si rispettano delle buone abitudini. Queste le più importanti:

  • Utilizza ogni volta una soluzione fresca: mai riutilizzare o aggiungere altra soluzione a quella vecchia
  • Tieni sempre la custodia delle lenti pulita (risciacqua con soluzione e lascia asciugare all’aria)
  • Sostituisci il portalenti ogni mese
Share This