Quando pensiamo all’estate, il primo problema che viene in mente è la protezione della pelle. È tuttavia opportuno pensare anche alla salute dei nostri occhi, sia nel caso in cui siano affetti da patologie o difetti della vista, sia in quello in cui siano perfettamente sani. Esistono infatti problemi legati specialmente alle giornate di sole perché causati dai raggi UV, dal salino o dalla sabbia: vediamo insieme quali sono e i consigli per proteggere i nostri occhi in estate.

Occhi ed estate: disturbi e cause legati ai mesi più caldi

Il sistema oculare è una macchina perfetta e complessa, e per questo molto delicata: è sufficiente sfregare gli occhi troppo bruscamente o indossare le lenti un po’ più a lungo per provocare danni alla superficie del bulbo e conseguenti fastidi, quali rossore, bruciore e irritazione. D’estate questo è ancora più comune, perché i nostri occhi entrano in contatto con salino, cloro, sabbia e vengono esposti ai raggi solari più a lungo: esiste quindi un ventaglio di disturbi legati ai mesi più caldi dell’anno. Vediamoli insieme:

  • Congiuntivite
    Non è raro che gli occhi vengano affetti da una congiuntivite causata dal contatto con cloro, sabbia, salino e dall’esposizione ai raggi solari per periodi prolungati. La congiuntivite è fastidiosa perché arrossa gli occhi, li irrita e provoca prurito. Per liberarsene è bene rivolgersi a un medico, che prescriverà un collirio adatto, e nel frattempo applicare impacchi di acqua fresca e camomilla.
  • Secchezza oculare e cheratite puntata
    Anche in questo caso si tratta di disturbi legati all’esposizione al sole e al salino: gli agenti esterni attaccano l’ecosistema oculare intaccandone l’equilibrio e portandolo a secchezza. La secchezza, a sua volta, porta a un’assenza di liquido lacrimale e al conseguente sfregamento delle palpebre sulla superficie dell’occhio, che quindi diviene arrossato e irritato. Per porre rimedio a questo problema, come sempre il consiglio è di rivolgersi a un medico e assumere il collirio indicato. Inoltre, è bene ricordarsi di proteggere i propri occhi con occhiali protettivi in ogni momento.
  • Scottature alla cornea
    Esatto, avete letto bene: in pochi sanno che le scottature non sono un problema esclusivo della pelle, ma possono colpire anche gli occhi. In particolare, le radiazioni UV possono provocare una dolorosa scottatura della cornea. In caso di problema superficiale, il medico consiglierà il collirio più adatto, mentre se la scottatura è più grave e presenta abrasione oculare, sarà necessario assumere analgesici per il dolore e un collirio a base di antibiotici per non rischiare un’infezione.
  • Sabbia negli occhi
    Anche in questo caso, come in quello di scottatura della cornea, si potrebbe essere colpiti da abrasione corneale e potrebbe dunque rendersi necessario il trattamento con analgesici e antibiotici.

Consigli per proteggere gli occhi d’estate

D'estate è importante usare occhiali da soleFortunatamente è possibile prevenire ed evitare la maggioranza di questi problemi ponendo attenzione alla salute dei propri occhi e prendendo alcuni semplici provvedimenti. Ecco dieci consigli per proteggere i vostri occhi d’estate e arrivare a settembre senza irritazioni, rossori o altri disturbi:

1. Indossare occhiali da sole protettivi anche all’ombra: nonostante gli occhi non siano sottoposti a raggi del sole diretti, ciò non significa che non possano subire scottature o irritazioni. Non dimenticare mai di indossare gli occhiali protettivi anche se non sotto luce diretta o in giornate nuvolose.

2. Acquistare gli occhiali dall’ottico: è bene essere certi che gli occhiali da sole che portiamo con noi in spiaggia o in montagna proteggano effettivamente dai raggi UV, e per far ciò è sempre meglio rivolgersi a professionisti della vista che possano consigliarci e certificare l’efficacia del prodotto. Acquistate i vostri occhiali da sole nel vostro centro ottico di fiducia per non rischiare brutte sorprese.

3. Scegliere gli occhiali da sole in base ai difetti visivi: se siete affetti da problemi alla vista è sempre meglio tenerne conto al momento dell’acquisto dei vostri occhiali protettivi; esistono infatti regole per acquistare le giuste lenti protettive che il vostro ottico di fiducia potrà aiutarvi a rispettare: per esempio in caso di miopia sono consigliate lenti marroni. Inoltre, è sempre bene che le lenti siano graduate.

4. Acquistare occhiali da sole con montatura ampia e ferma: perché gli occhiali che portiamo con noi in vacanza ci proteggano effettivamente dai raggi ultravioletti è bene abbiano montature ampie che coprono l’occhio in toto e che siano ben ferme sul naso, così da non scivolare via.

5. Verificare la presenza del marchio CE e dell’apposito libretto di certificazione degli occhiali: per essere sicuri dell’efficacia protettiva dei vostri occhiali da sole, è bene controllare vi sia apposto l’apposito marchio di controllo CE e che gli occhiali siano completi di libretto con tutte le informazioni importanti e le garanzie di efficacia.

6. Fare più attenzione nella fascia oraria 10-16: se è vero che bisognerebbe indossare gli occhiali protettivi in ogni ora della giornate qualsiasi sia la condizione di luce, è bene far particolare attenzione alla fascia tra le 10 e le 16, quando i raggi solari sono più potenti e diretti, sia sulla pelle che sugli occhi.

7. Make-up: il make-up può diventare un punto critico per la salute dei nostri occhi d’estate; è importante porre attenzione alla conservazione del make-up nei mesi caldi, riponendolo sempre lontano da fonti di luce. Inoltre, essendo gli occhi più sensibili in questo periodo, si consiglia di indossare un trucco il più leggero e semplice possibile.

8. Ridurre l’uso di lenti a contatto: le lenti a contatto vengono generalmente usate più a lungo d’estate, mentre sarebbe opportuno ridurne l’utilizzo poiché rendono più comune il problema di sfregamento e irritazione agli occhi.

9. Acquistare una maschera per immersioni graduata: se possibile, dotarsi di una maschera per immersioni con lente graduata, così da potersi immergere liberamente senza soffrire di problemi dovuti ai difetti visivi. In alternativa, è possibile indossare le lenti a contatto sotto la maschera non graduata.

10. Lenti a contatto durante le immersioni: è importante ricordare di togliere le lenti a contatto durante le immersioni a meno che non si indossino occhialini in ogni momento; le lenti, infatti, quando entrano in contatto col salino tendono a irrigidirsi e a irritare l’occhio, seccandone la superficie.

Ora che conosciamo più a fondo i problemi legati alla salute dell’apparato visivo nei mesi caldi sarà più semplice evitare irritazioni, rossori e patologie: tenete sempre a portata di mano questi consigli per proteggere gli occhi d’estate e godetevi tutto il relax delle giornate di sole senza timori.

Ti potrebbero interessare anche: