L’Aberrometria Oculare è una tecnica diagnostica che permette la valutazione della qualità visiva, considerando la presenza e l’entità di eventuali aberrazioni oculari, vale a dire alterazioni delle strutture dell’occhio che comportano deviazioni e distorsioni dei raggi luminosi: essa consiste in un test non invasivo e indolore che consente di mappare la retina, la cornea, il cristallino ed il corpo vitreo, mettendo in luce la presenza di alterazioni che potrebbero provocare sviamenti e distorsioni dei raggi luminosi, ostacolando la formazione di immagini corrette provocando l’insorgere di difetti visivi.

Le aberrazioni oculari possono essere causate da irregolarità, da un’alterazione della trasparenza della superficie della cornea, del cristallino, del piano retinico, del corpo vitreo o dell’umor acqueo. Possono altresì essere causate da difetti refrattivi, quali la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo.

Quando è utile l’Aberrometria Oculare?

È utile ricorrere all’Aberrometria Oculare quando la qualità della vista è alterata a causa di una dispersione o deviazione dei raggi luminosi: il test sottolineerà il problema, diagnosticandolo, e indirizzerà il medico oculista verso la migliore soluzione al disturbo.

L’applicazione di alcuni dati ottenuti con l’aberrometria viene impiegata in chirurgia refrattiva. Lo scopo è quello di “personalizzare” il trattamento con laser ad eccimeri con lo scopo di migliorare non solo l’acutezza visiva ma anche la qualità visiva post-operatoria.

Tuttavia, questo non è il solo impiego dell’Aberrometria in oculistica: essa viene infatti sfruttata anche per altri scopi, come ad esempio una diagnosi precoce di Cheratite o AMD, disturbi scoperti grazie al potere di rilevazione di alterazioni morfologiche della cornea e della retina del test, che li mette in luce attraverso il rilevamento di anomalie presenti nella diffusione delle immagini.


Come funziona l’Aberrometria Oculare?

Come detto poco sopra, l’Aberrometria Oculare consiste in un test rapido, non invasivo e indolore: esso viene effettuato tramite un macchinario chiamato “aberrometro”, che mappa la ricezione della luce da parte dell’occhio analizzato, svelando anomalie.

Il test in genere viene eseguito senza la dilatazione pupillare (miosi). Diversamente, quando viene praticata con pupilla dilatata (midriasi pupillare), si possono ottenere informazioni anche sulle zone paracentrali e periferiche della retina.

Molto spesso l’aberrometro altri non è che un da un topografo corneale collegato ad un computer con un software dedicato, ma in alternativa, quando si necessita di un’analisi più ampia, si possono utilizzare aberrometri progettati in modo di valutare le anomalie oculari totali e non semplicemente quelle corneali. Questi ultimi macchinari sono decisamente più complessi ma in grado di fornire al medico ulteriori ed utili informazioni. Fra questi l’Orbscan ed altri sistemi che si interfacciano ai laser a eccimeri.

Il principio su cui si basa l’aberrometro è semplice: un fascio laser luminoso viene proiettato attraverso i diottri oculari e viene messo a fuoco sulla retina. L’onda riflessa da questo punto retinico torna ad attraversare in senso contrario le diverse strutture diottriche e viene quindi esaminato da un particolare sensore posto di fronte agli occhi. Questa onda riflessa appare differentemente distorta e deformata a seconda delle anomalie ottiche presenti nell’occhio del paziente. Sfortunatamente l’aberrometro non permette di definire la struttura anatomica oculare d’origine delle eventuali anomalie senza l’aiuto di altri strumenti, ad esempio il topografo e la tomografia a coerenza ottica.


L’Aberrometria al servizio dell’oculistica

Al giorno d’oggi mezzi sempre più innovativi e aggiornati, come appunto l’Aberrometria Oculare, permettono un trattamento personalizzato e preciso che rende la correzione dei problemi facile e senza complicazioni: approfittate del test con l’aberrometro gratuitamente presso il Centro Vision Future all’interno della vostra visita pre-operatoria.

VUOI CURARE IL TUO DIFETTO?
TECNICHE E CURE
DIAGNOSTICA

ALTRE MALATTIE DELL’OCCHIO

PATOLOGIE COMBINATE

Miopia e Astigmatismo
Miopia e Presbiopia
Presbiopia e Astigmatismo
Astigmatismo e Ipermetropia
Ipermetropia e Presbiopia

Share This